CANONE RAI IN BOLLETTA: CHI DEVE PAGARE


Com’è noto, secondo il DDL Stabilità 2016, il CANONE RAI si pagherà attraverso la bolletta elettrica della casa di abitazione. Restano in vigore le attuali esenzioni.

La norma prevede che sarà tenuto al pagamento chiunque sia intestatario di un’utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo di residenza. Chi non vorrà pagare il canone perché non tenuto, dovrà presentare all’Agenzia delle Entrate, nei modi e nei tempi che verranno successivamente definiti, una dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante il mancato possesso, nella propria abitazione, di apparecchi televisivi.

UNO STRALCIO DEL TESTO DELLA NORMA (che dovrà essere approvata):
canoneRAI1Ma per quali apparecchiature si deve pagare il Canone tv ?

Con nota del 22 febbraio 2012 il Ministero dello Sviluppo Economico-Dipartimento per le Comunicazioni ha precisato cosa debba intendersi per “apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni” ai fini dell’insorgere dell’obbligo di pagare il canone di abbonamento radiotelevisivo ai sensi della normativa vigente (RDL 246/1938).

In sintesi, debbono ritenersi assoggettabili a canone tutte le apparecchiature munite di sintonizzatore per la ricezione del segnale (terrestre o satellitare) di radiodiffusione dall’antenna radiotelevisiva.
Ne consegue ad esempio che di per sé i personal computer, anche collegati in rete (digital signage o simili), se consentono l’ascolto e/o la visione dei programmi radiotelevisivi via Internet e non attraverso la ricezione del segnale terrestre o satellitare, non sono assoggettabili a canone.
Per contro, un apparecchio originariamente munito di sintonizzatore -come tipicamente un televisore- rimane soggetto a canone anche se successivamente privato del sintonizzatore stesso (ad esempio perché lo si intende utilizzare solo per la visione di DVD).

Riportiamo di seguito la tabella – elaborata dal Ministero – dove si elencano, a titolo esemplificativo, gli apparecchi atti ed adattabili, soggetti al pagamento del canone TV, e gli apparecchi che non lo sono in quanto né atti né adattabili alla ricezione del segnale radiotelevisivo.  (Fonte: http://www.abbonamenti.rai.it)
Tabella_RAI

Va precisato che per i canoni ordinari in ambito familiare la detenzione esclusiva di apparecchi radio non comporta il pagamento del canone.

Il testo integrale della nota del Dipartimento Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico è possibile scaricarlo in formato pdf nel link sottostante.

Clicca per il testo integrale