CERTIFICAZIONE UNICA: SENZA SANZIONI L’INVIO TARDIVO DEI REDDITI DI LAVORO AUTONOMO NON OCCASIONALE


CUCon comunicato stampa del 12 febbraio, l’Agenzia delle Entrate comunica che:

[…]per il primo anno, fermo restando che tutte le certificazioni uniche che contengono dati da utilizzare per la dichiarazione precompilata devono essere inviate entro il 9 marzo 2015, quelle contenenti esclusivamente redditi non dichiarabili mediante il modello 730 (come i redditi di lavoro autonomo non occasionale) possono essere inviate anche dopo questa data, senza applicazione di sanzioni.

Il comunicato chiarisce inoltre che le specifiche tecniche sono state adeguate per consentire anche l’indicazione dei dati INAIL in via facoltativa.