L’ATTRIBUZIONE DEL CA “0J” NON OBBLIGA ALLA CONTRIBUZIONE SE NON SI RAGGIUNGONO I LIMITI DIMENSIONALI


Con la circolare n. 100 del 02 settembre 2014, l’INPS comunica gli adempimenti procedurali per il finanziamento, a decorrere dal 1 gennaio 2014, del Fondo di solidarietà residuale previsto dall’art. 3, commi da 4 a 47, della Legge 92/2012.

Senza qui entrare nel merito della disciplina del Fondo, si ricorda che al Fondo residuale contribuiscono solo le imprese che impiegano mediamente più di quindici dipendenti. La soglia dimensionale deve essere verificata mensilmente con riferimento alla media occupazionale nel semestre precedente.

In questo periodo l’INPS sta attribuendo in automatico il CA “0J” (zero-J) alle imprese potenzialmente interessate, a prescindere dal requisito dimensionale, dall’obbligo di contribuzione al fondo, che sono sostanzialmente quelle con le caratteristiche ( CSC: codice statistico contributivo, C.A.: codice di autorizzazione e codice Ateco2007) rientranti nell’ambito di applicazione del Fondo (Si veda l’allegat0 1 al messaggio 6897 del 08.09.2014).

L’Istituto chiarisce: “Si evidenzia che il possesso delle citate caratteristiche non determina automaticamente l’iscrizione al Fondo residuale, che rimane subordinata alla verifica dei requisiti previsti dalla normativa”

Poiché il contributo è mensilmente dovuto solo dalle imprese che hanno occupato mediamente più di quindici dipendenti nel semestre precedente, in presenza del codice di autorizzazione “0J” il controllo del requisito occupazionale di più di 15 dipendenti nel semestre sarà effettuato dalla procedura automatizzata.