GESTIONE SEPARATA INPS: L’ALIQUOTA SI SDOPPIA


Congelata al 27% per l’anno 2014, ma solo per i lavoratori autonomi titolari di partita Iva, l’aliquota contributiva alla gestione separata Inps. Lo stabilisce il comma 744 dela Legge di Stabilità:

744. Per l’anno 2014, per i lavoratori autonomi, titolari di posizione fiscale ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, iscritti alla gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335, che non risultino iscritti ad altre gestioni di previdenza obbligatoria ne’ pensionati, l’aliquota contributiva, di cui all’articolo 1, comma 79, della legge 24 dicembre 2007, n. 247, e’ del 27 per cento.

Il comma 491, invece, aumenta di un punto l’aliquota prevista a carico dei pensionati e iscritti ad altra gestione, che passa così dal previsto 21 al 22%:

491. All’articolo 1, comma 79, secondo periodo, della legge 24 dicembre 2007, n. 247, e successive modificazioni, le parole: «al 21 per cento per l’anno 2014, al 22 per cento per l’anno 2015» sono sostituite dalle seguenti: «, al 22 per cento per l’anno 2014, al 23,5 per cento per l’anno 2015».

Pertanto, per il 2014, le aliquote di contribuzione alla gestione separata sono le seguenti:

Partite IVA 27%(*)
Altri iscritti 28%(*)
Pensionati e iscritti altra gestione 22%

Note: (*)= oltre lo 0,72% destinato a finanziare l’assistenza.