DECERTIFICAZIONE: LE SPIEGAZIONI DELL’INPS


Con la circolare n. 47 del 27 marzo 2012 vengono fornite le prime istruzioni organizzative ed operative per l’allineamento dell’azione amministrativa dell’Inps al nuovo assetto normativo in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive delineato dalla Direttiva del Ministro della pubblica amministrazione n. 14/2011 del 22 dicembre 2011, avente ad oggetto “Adempimenti urgenti per l’applicazione delle nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive di cui all’articolo 15 della legge 12 novembre 2011, n. 183”. Per effetto della nuova norma, la cui ratio fondamentale è il rafforzamento del criterio dell’acquisizione d’ufficio da parte dell’amministrazione delle informazioni necessarie, il canale informativo rappresentato dal reperimento diretto da parte degli uffici pubblici diventa quello ordinario, e si pone il divieto, per le pubbliche amministrazioni, di richiedere certificati o atti di notorietà e anche di accettarli.


2 thoughts on “DECERTIFICAZIONE: LE SPIEGAZIONI DELL’INPS

  1. ho presentato domanda (modulistica scaricata online) di mutuo all’INPS (tramite raccomandata AR vedi regolamento allegato al bando) come assicurato ex INPDAP; dato che nel regolamento, all’art. 11, veniva richiesto certificato di servizio a cura dell’amministrazione di appartenenza pena l’annullamento della domanda, ho allegato una dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’art. 46 del DPR 445/2000. A distanza di pochi giorni ricevo una telefonata da un’operatrice INPS che mi consiglia, pena l’annullamento della domanda, di far compilare, dalla mia amministrazione (Azienda Ospedaliera) una dichiarazione di servizio con una serie di dati (certamente conosciuti all’INPDAP) che avrei trovato alla pag. 7 e 8 di una qualsiasi domanda di mutuo ipotecario che avrei trovato sul sito (il modulo della domanda inerente la mia situazione ne era sprovvista). Contestata la richiesta ai sensi dell’art. 15 – Legge 183/2011 in materia di decertificazione ovvero della circolare n. 47/2012 dell’INPS, l’operatrice risponde che stava cercando di aiutarmi altrimenti non aveva problemi a rigettare la mia domanda….Come è possibile che a tutt’oggi ci sia tanta confusione in materia di decertificazione?

I commenti sono chiusi.