LIBERALIZZAZIONE PROFESSIONI: RIMBORSO SPESE AI PRATICANTI DOPO SEI MESI


Il Ministro PAOLA SEVERINO spiega l'intervento sulle professioni
 

Problema per ora risolto in relazione all’equo compenso da riconoscere ai praticanti degli studi professionali, com’era previsto dall’art. 3, comma 5, DL 138/2011.
Il comma 7 dell’art. 9 del decreto c.d. “cresci-italia” abroga infatti parte della disciplina di indirizzo relativa al praticantato prevista dalla lettera c) di detta norma.
7. All’articolo 3, comma 5, del decreto legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito con modificazioni dalla legge 14 settembre 2011, n. 148, sono apportate le seguenti modificazioni:
(…omissis…)
b) alla lettera c), il secondo, terzo e quarto periodo sono soppressi;

La previsione di un compenso dopo sei mesi di tirocinio è però introdotto dall’ultimo capoverso del comma 4:

Al tirocinante è riconosciuto un rimborso spese forfettariamente concordato dopo i primi sei mesi di tirocinio.