MANOVRA: TRACCIABILITA’ GIA’ IN VIGORE


Sul supplemento ordinario n. 251 alla Gazzetta ufficiale di ieri 6 dicembre 2011, n. 284 è stato pubblicato il Decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 recante “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici” e meglio noto come “Decreto Salva-Italia”.
Il decreto-legge è entrato in vigore già da ieri. Infatti l’art. 50 (entrata in vigore) ne fissa l’entrata in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione e, quindi, dal 06 dicembre 2011.

Si riporta, in particolare, il testo del comma 1 dell’art. 12:

Le limitazioni all’uso del contante(**) e dei titoli al portatore, di cui all’articolo 49, commi 1, 5, 8, 12 e 13, del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, sono adeguate all’importo di euro mille: conseguentemente, nel comma 13 del predetto articolo 49, le parole: “30 settembre 2011” sono sostituite dalle seguenti: “31 dicembre 2011”.

Fonte: il Sole24ore

Il testo integrale del decreto legge sul sito della DPL di Modena

(**) Si richiama l’attenzione sul fatto che gli importi vietati sono pari o superiori a 1.000,00 euro. Pertanto i trasferimenti in contanti sono consentiti fino ad euro 999,99. Infatti il comma 1 dell’art. 49 D.Lgs. 231/2007 è il seguente:

“1. È vietato il trasferimento di denaro contante o di libretti di deposito bancari o postali al portatore o di titoli al portatore in euro o in valuta estera,effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, quando il valore oggetto di trasferimento, è complessivamente pari o superiore a 1.000 euro. Il trasferimento è vietato anche quando è effettuato con più pagamenti inferiori alla soglia che appaiono artificiosamente frazionati. Il trasferimento può tuttavia essere eseguito per il tramite di banche, istituti di moneta elettronica e Poste Italiane S.p.A.”

Tuttavia la legge di conversione del decreto stabilisce che:
Non costituisce infrazione la violazione delle disposizioni previste dall’articolo 49, commi 1, 5, 8, 12 e 13, del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, commessa nel periodo dal 6 dicembre 2011 al 31 gennaio 2012 e riferita alle limitazioni di importo introdotte dal presente comma.”