DUI: UN RINNOVO ANTICIPATO DOPO UN “FLOP” ANNUNCIATO


Con circolare n. 1063 dell’ 11 luglio 2011 il CNO avverte che sono in scadenza i primi certificati richiesti, dettando le modalità di rinnovo.  La parte finale della circolare precisa che a differenza del precedente DUI, in quello nuovo sarà inserito il certificato CNS e non più il CNS Like, per consentire l’utilizzo di maggiori servizi on-line, tra cui l’accesso all’Agenzia delle Entrate. Coloro che volessero anticipare il rinnovo, per poter avere il certificato CNS con più servizi, potranno farlo inoltrando apposita richiesta al Consiglio Provinciale.

Quando tre anni fa denunciai l’inutile complicazione del DUI, molti (per non dire tutti) mi considerarono un disfattista e un denigratore della categoria.

Oggi i nodi vengono al pettine: si è scoperto che il DUI è stato per tre anni inefficace per i collegamenti con le amministrazioni che richiedono il certificato CNS. Il nuovo DUI dovrebbe risovere il problema, allo stesso costo di quello di prima emissione (grazie tante…), ma il punto è che fino adesso i colleghi hanno pagato un servizio zoppo e, se vogliono sfruttare appieno le potenzialità del certificato di ruolo, sono costretti ad anticiparne il rinnovo.

Purtroppo è la conseguenza della discutibile operazione voluta dal CNO che, con un vincolo a mio parere inaccettabile, ha voluto legare il rilascio della PEC dedicata dei CdL al nuovo tesserino di identificazione elettronica.