NUOVA GESTIONE DEI RAPPORTI CON L’INPS: LOTTA ALL’ABUSIVISMO O ENNESIMA COMPLICAZIONE?


Con la circolare n. 28 del 08.02.2011 l’Istituto detta nuove regole per gli adempimenti per conto dei datori di lavoro. Eh, sì: non basterà più avere agli atti ed aver già depositato la delega ad operare per conto dei datori di lavoro. I CdL  dovranno accedere – mediante Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o PIN rilasciato dall’Istituto – all’applicazione di gestione deleghe, resa disponibile sul sito internet dell’Istituto, nella sezione “servizi per le aziende e i consulenti”.

Tramite l’applicazione, bisognerà riempire il testo della delega con i dati propri e del delegante, che una volta terminata andrà stampata perché possa essere sottoscritta dal delegante. In un momento successivo il CdL tornerà a validare la delega, dichiarando, sotto la propria responsabilità, l’avvenuta sottoscrizione da parte del delegante. La delega – unitamente ad una fotocopia di un valido documento di identità del delegante – andrà custodita per tutto il periodo di vigenza della stessa, nonché nei 5 anni successivi, ed  esibita a richiesta. 

A decorrere dalle denunce contributive relative al periodo di paga “aprile 2011”, il nuovo sistema di deleghe sarà pienamente a regime e non sarà più possibile operare in nome e per conto di un datore di lavoro in assenza di delega espressa da parte del datore di lavoro, attribuita secondo le modalità descritte dalla circolare.


One thought on “NUOVA GESTIONE DEI RAPPORTI CON L’INPS: LOTTA ALL’ABUSIVISMO O ENNESIMA COMPLICAZIONE?

I commenti sono chiusi.